L’Agenda 2030 dell’Onu per lo Sviluppo Sostenibile è un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU. Essa ingloba 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile.

Si apre dunque, almeno nelle intenzioni, un percorso socio-economico e culturale in pieno rispetto dell’uomo e dell’ambiente. Tra i settori industriali ed imprenditoriali che si muovono in questa direzione, sicuramente troviamo leimprese il cui criterio guida è quello dell’economia circolare: il sano riutilizzo di materiali, tempo e risorse.

Ad esempio di questo approccio al mondo economico, citiamo, come leggiamo nel magazine online, abbanews, due interessanti esempi di “moda e design sostenibili”: Manichini in canna da zucchero e occhiali con i fondi del caffè.

manichioBonaveri_usManichini in canna da zucchero

Il manichino, biodegradabile è stato realizzato con la canna da zucchero e verniciato con B Paint, una vernice naturale, composta di sostanze organiche rinnovabili, nell’ambito del progetto BNatural. Si sostituiscono così i tradizionali manichini in vetroresina e polistirene, con un beneficio impatto ambientale.

BNatural ha vinto il premio Sviluppo Sostenibile 2019, categoria Economia Circolare, assegnato nel corso di Ecomondo, l’annuale fiera di Rimini sull’innovazione industriale e tecnologica.

I manichini biodegradabili sono realizzati in B Plast, una bioplastica  composta al 72% da derivati della canna da zucchero: una volta dismessi, i manichini rilasciano acqua e la stessa quantità di CO2 assorbita dalla canna da zucchero nella fase vegetativa. Questo tipo di plastica è stato ideato dalla società Bonaveri in collaborazione con l’Università di Bologna.

Occhiali fertilizzantiOcchiali dai fondi di caffe

Per ottenere gli occhiali dai fondi del caffè, al posto della plastica si utilizza un biopolimero dai fondi del caffè, mescolato alla segatura di lino e all’olio di soia. Un composto che si decompone 100 volte più in fretta del materiale della classica montatura e che funge da fertilizzante per il terreno.

Ochis Coffee, questo il nome della nuova montatura, è stata realizzata nel 2018 dalla start up ucraina di Max Gavrilenko, il quale ha ottenuto i finanziamenti per la produzione – sviluppatasi in 5 modelli – con una campagna lanciata su Kickstarter, la piattaforma di crowfunding per la raccolta di fondi di progetti rivolti all’innovazione.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE?