15 maggio 2018 

Inaugurazione mostra Tra caos e ordine di Olmo

Palazzo Albertoni Spinola, sala Viminalis

P.zza di Campitelli 2 – h.18.30

Francesco Rocco cromie 3

Mondo in maschere

Nei miei dipinti cerco di rappresentare il profondo rapporto che lega due elementi apparentemente distanti tra loro: la dinamicità e la staticità.

Nelle diverse opere è sempre presente un dualismo, una forte contrapposizione tra caos e quiete, tra ordine e anarchia. Inoltre in molti dipinti vengono raffigurati in modo astratto le mie paure, le mie fragilità e le mie insicurezze. È una pittura che cerca di trasmettere pathos, energia e intime emozioni“.

Un autentico quadro di parole che ci trasporta nell’intimità artistica di Francesco Maria Rocco, giovane artista, classe 1994, Olmo in arte per rendere omaggio a suo nonno materno, grande appassionato di pittura.

Il 15  maggio si inaugura la personale Tra caos e ordine nello spazio Sala Viminalis del Business center iWorkinRome presso Palazzo Albertoni Spinola.

Francesco Rocco cromie

Incompleti

Le opere saranno esposte fino al 17 maggio.

Un incontro diretto con il mondo pittorico di Olmo, caratterizzato da elementi apparentemente contraddittori, che con la loro disarmonica armonia ci trasmettono la caleidoscopica essenza della vita, nelle sue più sottili e impenetrabili pieghe, in una sovrapposizione temporale tra passato, presente e futuro.

Le sue opere sono caratterizzate dallo sfondo di pagine di libri d’arte; un suggestivo effetto estetico ma al contempo una visiva connessione con il tempo trascorso (si tratta di volumi d’arte regalati da suo nonno Olmo).

I suoi artisti preferiti: Caravaggio per la sua intensa drammaticità, Turner e Monet per l’uso dei colori, Picasso, in particolare per il periodo blu dell’artista spagnolo.  Tormento ed energia sono i due elementi che secondo Olmo li accomunano.

A presentare Olmo, Enrico Graziani, docente di Filosofia politica e Teoria politica presso Sapienza, Università di Roma che ci illustrerà il suo percorso teorico e figurativo.

Francesco Rocco è riuscito a coniugare la sua anima artistica con i suoi studi politici  nella sua tesi di laurea dove esamina il rapporto tra arte e guerra, attraverso lo studio di opere d’arte fin dall’età classica.

 

Note biografiche

Francesco Maria Rocco, in arte Olmo, nasce ad Avellino il 19 Gennaio 1994. Durante gli anni del liceo coltiva la sua passione per il disegno, per la letteratura e per le arti in generale. Dopo aver conseguito il diploma di Liceo Classico si iscrive alla Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione, Sapienza Università di Roma. In questo periodo avviene un incontro fondamentale con l’artista internazionale Pietra Barrasso che lo incoraggerà a dipingere ed a intraprendere la carriera artistica. Nei tre anni successivi crea numerose opere cercando di innovare costantemente il suo stile.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE?